Venezia: vita dura per i camperisti

Venezia: vita dura per i camperisti

Dopo l’ordinanza del Comune di Venezia che impediva il parcheggio e la sosta di camper e caravan nell’intero suo territorio, peraltro prontamente ritirata, ma ancora oggetto di discussione ed il ritrovamento di rifiuti pericolosi nell’area di Quarto d’Altino, destinata alla realizzazione di parcheggio, progetto che fortunatamente ha trovato l’accoglienza del Comune di Quinto di Treviso, anche la struttura ormai in via di ultimazione nel Parco di San Giuliano a Venezia sta vivendo momenti difficili. Questa nuova e moderna struttura di grande utilità, già presentata nel nostro numero dello scorso dicembre, per la sua particolare collocazione facilmente raggiungibile dalle vie di maggior comunicazione, dotata di collegamenti sia acquei che via terra con Venezia, a seguito di una serie di procedure e permessi che debbono essere chiariti,  è stata sottoposta a controllo. La Cooperativa “Turismo San Giuliano” che aveva ottenuto in affitto l’area di quattromila metri quadrati ormai attrezzati e pronti per il prossimo ed imminente Carnevale, nonostante il benestare della Soprintendenza e del Magistrato alle Acque di Venezia, ha ricevuto in questi giorni l’ordine di rimuovere i fabbricati. Speriamo che sia fatta immediatamente chiarezza sull’accaduto ed una decisione in merito venga presa con celerità; non sta certamente a noi dare giudizi ma meraviglia non poco che anomalie, ammesso che ve ne siano, si scoprano praticamente a lavori ultimati.

Gianantonio Schiaffino