Quattro vini in camper: Quattro diverse storie da raccontare

Quattro vini in camper: Quattro diverse storie da raccontare

Il viaggio ha inizio in Piemonte, dove il Nebbiolo con la sua corona domina le valli delle Langhe, in compagnia dei suoi principi: il Barbera e il Dolcetto. Vitigno nobile ed esclusivo, il Nebbiolo riflette in modo inconfondibile il suo legame con il territorio che ha visto passare duchi, conti, re e ministri. Una sensazione così tanto intensa che potrà ricordare i grandi rossi di Borgogna, in un’area che potremo definire sua “gemella”. Serralunga d’Alba, Monforte d’Alba, Barolo, Grinzane Cavour, La Morra, Novello, Cherasco, Verduno, Castiglione Falletto, Diano e Roddi sono gli undici paesi situati a sud di Alba e nella provincia di Cuneo, dove in circa 1000 ettari di vigne la corte del Nebbiolo trova il suo habitat dando origine a quello che sarà il Barolo. Al palato vi suggeriamo di degustare tre diverse tipologie di nebbiolo. Inizieremo la degustazione da Monforte d’Alba, un piccolo comune di 2040 abitanti, dove poco fuori paese, in località Ginestra, su uno sfondo collinare troviamo una vasta estensione di vigneti suddivisi tra Nebbiolo, Barbera, Dolcetto e Chardonnay. Gavarini Langhe Nebbiolo di Elio Grasso è il vino che andremo a descrivervi. Il vino si presenta al calice con un colore rosso rubino, sinonimo di giovinezza con una lacrimazione abbastanza lenta.

 

Leggi GRATUITAMENTE l’articolo completo:Quattro vini in camper: Quattro diverse storie da raccontare

 

Clicca qua per sfogliare L’ARCHIVIO di Turismo all’Aria Aperta