Overtime Festival 2018: sport e cultura protagoniste a Macerata

Overtime Festival 2018: sport e cultura protagoniste a Macerata

Saranno le imprese sportive il tema principale dell’ottava edizione di Overtime, il Festival del racconto e dell’etica sportiva in programma dal 10 al 14 ottobre prossimi a Macerata. Le imprese dei grandi campioni come lo “zio” Beppe Bergomi, protagonista di 25 anni di carriera, dal Mundial 1982 ai trofei con l’Inter, le gesta del nuotatore azzurro Filippo Magnini, o quelle di Maurizio Damilano, marciatore italiano, campione olimpico a Mosca nel 1980. Ma le imprese sono anche quelle di ogni sportivo amatoriale, quelle che permettono di superare sé stessi, o il racconto delle grande epopee sportive affidate alla radio o alla televisione.
Tra queste, l’impegno sportivo di Costantino Della Gherardesca, personaggio televisivo di grande successo, che parlerà di come per lui lo sport sia stato un “incubo” per anni e che ora invece è una “impresa” che è riuscito ad affrontare.

Overtime Festival

Ideato e organizzato dall’Associazione cultuale Pindaro, OVERTIME FESTIVAL nasce nel 2011 dalla voglia di raccontare lo sport e l’etica sportiva con chiavi di lettura differenti. E’ il primo ed unico festival in Italia a parlare di sport, etica e cultura sportiva, legando cinema, fumetto, musica, letteratura, fotografia e alimentazione per mettere in luce quegli aspetti che troppo spesso restano ingiustamente nascosti all’ombra dei riflettori.

Lo sport diventa chiave di lettura dei processi di socialità, costruzione di scambi interculturali, luogo della memoria pubblica nazionale. Dal vedere le gesta al vivere grandi emozioni, dai grandi eventi sportivi, al raccontarli celebrandoli nel tempo. Overtime Festival come occasione per dibattiti di grande attualità, anteprime nazionali, rassegne di cinema e web sportivo. Diverse location della città di Macerata ospitano sportivi di ieri e di oggi, note firme del giornalismo, case editrici, ma anche artisti e musicisti che hanno fatto dello sport il proprio credo e passione. Si punta sul coinvolgimento attivo dei giovani e sulla forza evocativa dei valori, trattando temi attuali
e focalizzando l’attenzione sull’etica sportiva, la disabilità, la lotta alle dipendenze, la diversità e l’integrazione.
E poi l’altra faccia del festival: esibizioni sportive, concerti, contest, aperitivi e spettacoli a tema. Per scoprire lo sport e il suo racconto a 360 gradi, oltre l’immaginario collettivo. Oltre 40 eventi tra passato e presente perché lo sport sia accessibile a tutti, per conoscere il tempo in cui viviamo.

Per il programma completo e tutte le info: https://overtimefestival.it/