“Fiori, Saperi, Sapori” 6-7 aprile

“Fiori, Saperi, Sapori” 6-7 aprile

Le eccellenze del territorio emiliano si incontrano al millenario Castello di Tabiano sulle colline parmensi per la prima edizione di “Fiori, Saperi, Sapori” sabato 6 e domenica 7 aprile.

I migliori florovivaisti, esperti di buon cibo, di specialità alimentari e di creazioni dell’artigianato di qualità daranno vita a una rassegna che si sviluppa come un’anteprima degli eventi per celebrare Parma Capitale italiana della Cultura nel 2020. Nelle antiche cantine del Castello, i produttori di cibi pregiati – salumi, parmigiano, funghi porcini – faranno assaporare le proprie prelibatezze accanto allo chef stellato Massimo Spigaroli, proprietario dell’Antica Corte Pallavicina, vero tempio dell’enogastronomia di alta tradizione, al maestro pasticcere Claudio Gatti con i dolci dell’antica Via Francigena.

Si esibirà ai fornelli anche Maurizio Morini chef del Ristorante ‘Antico Caseificio’ del Borgo di Tabiano con gli allievi della Scuola Alberghiera di Salsomaggiore per offrire degustazioni di ricette locali.

I visitatori potranno ammirare fiori di ogni varietà possibile, acquistare lavorazioni originali, degustare specialità gastronomiche e conoscere una zona ricca di arte e cultura. Con lo stesso biglietto di ingresso (costo 10 euro) sarà possibile visitare anche le Terme Berzieri di Salsomaggiore, capolavoro Liberty unico in Europa. Il Comune di Salsomaggiore che patrocina l’evento metterà a disposizione una navetta per collegare il Castello e le Terme.

Nei due giorni di manifestazione è prevista anche la possibilità di esplorare il Castello di Tabiano con i saloni da ballo decorati con stucchi, affreschi e stemmi, lo scalone d’onore, la cappella privata.