Da venerdì a Carmagnola (TO) ha inizio la festa del peperone

Da venerdì a Carmagnola (TO) ha inizio la festa del peperone

Dal 31 agosto al 9 settembre 2018 si svolge la 69^ edizione della “Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola”, una delle più grandi e qualificate manifestazioni italiane nel settore dell’enogastronomia, la più grande dedicata a un prodotto agricolo, che ogni anno propone 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici, sportivi ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le fasce di età.

 

L’ACCADEMIA DI SAN FILIPPO

Tra le altre principali novità di questa 69 edizione della Fiera ci sarà l’Accademia San Filippo, con numerosi eventi condotti dai giornalisti Paolo Massobrio e Renata Cantamessa, quest’ultima anche ideatrice dell’iniziativa insieme all’Ufficio Cultura del Comune e alla ditta Totem.

L’accademia valorizzerà la Chiesa di San Filippo e sarà il cuore della cultura e dell’esperienza gastronomica della Fiera attraverso un ricco repertorio di talk food, di seminari di assaggio dedicati alle principali filiere del Piemonte, di show-cooking in cui si cimenteranno gli agri-chef della Coldiretti e di “Caffè letterari”, proposti in collaborazione con Caffè Vergnano e con l’ente di promozione Turismo Torino e Provincia che ospiteranno scrittori, rappresentanti di castelli, residenze sabaude e dimore storiche piemontesi.

Una delle principali attrattive dell’Accademia sarà sicuramente il l’eccezionale percorso sensoriale “Peperone in tutti i sensi”, ideato e curato insieme al Centro Studi Assaggiatori di Brescia, un viaggio in cui la mente, gli occhi, le mani, la bocca ed il cuore si incontreranno per accogliere nuovi sapori e in cui, grazie all’artista Lia Pascaniuc ed al suo progetto “Però!!”, alcuni light-box a led assieme a un ologramma faranno danzare i peperoni, regalando incredibili trasparenze sensoriali visive.

Di particolare interesse saranno anche le “Confessioni Laiche” condotte dal giornalista Paolo Massobrio e nel corso delle quali si dibatterà su temi attuali e curiosi con ospiti d’eccezione tra i quali il presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo ed esponenti di partiti politici quali Luca Ubaldeschi (Vice Direttore La Stampa),  Riccardo Molinari (Lega Nord), Claudia Porchietto (Forza Italia) e Davide Gariglio (Partito Democratico).

fiera del peperone

IL SALONE FIERISTICO AGROALIMENTARE

Altra novità dell’edizione è l’allestimento del Salone Fieristico Agroalimentare in Piazza Italia, all’interno del Nuovo Centro Servizi per l’Agricoltura,  con il Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino, con una selezione dei migliori produttori locali che proporranno le loro produzioni in vendita ed alcune di queste rielaborate in sfiziose ricette da degustare, e produttori delle Regioni del Centro Italia colpite dal terremoto del 2016.

Nella sezione del Paniere si troveranno: antichi mais piemontesi di Peroò Monia, prodotti da forno con gli antichi mais piemontesi della Panetteria Pasticceria Fabaro, antiche mele di Cascina Bonetto, miele delle vallate alpine dell’Apicoltura La Margherita, il salame di Giora di Bartolomeo Cravero, i  ciapinabò di Carignano, Saras del Fen e formaggi di capra di La Capra Campa, Menta di Pancalieri di Chialva Sara, Menta di Pancalieri di Essenzialmenta, peperoni di Carmagnola di Masera Nadia e liquore Genepì della Distilleria Erboristica Alpina.

Le aziende delle regioni Umbria e Marche proporranno prodotti tradizionali antichi ma anche nuovi perché riscoperti con dedizione e fantasia, tra i quali legumi e cereali (lenticchie, cicerchie, roveja, farro, ceci) da agricoltura biologica, salumi e insaccati, formaggi pecorini freschi e stagionati, ricotta, ricotta salata, zafferano e produzioni con i pregiati fiori, lenticchia di Castelluccio di Norcia, vini tipici e olio.

 

LE CENE E LE DEGUSTAZIONI A TEMA NEL SALONE ANTICI BASTIONI

La socialità prende posto a tavola presso il Salone Antichi Bastioni, dentro al quale si svolgeranno cene e degustazioni a tema per tutta la durata della manifestazione. sulla scia del successo riscosso nell’ultima edizione, da sabato 1 a domenica 9 settembre il pubblico potrà così trascorrere una serata conviviale tra portate raffinate preparate con prodotti di eccellenza del territorio locale.

Le cene e le degustazioni, a pagamento e su prenotazione, vengono organizzate in collaborazione con la BCC di Casalgrasso e Sant’Abano Stura, uno dei principali sponsor della manifestazione che da alcuni anni organizza anche eventi di beneficenza a favore di Forma ONLUS, la Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, alla quale quest’anno andrà il ricavato della cena “Bank Cooking” del 6 settembre e della raccolta fondi che si realizzerà durante un evento con giochi e spettacoli per bambini nel pomeriggio di domenica 9 settembre.

fiera del peperone

Si inizia sabato 1 settembre alle 20 con l’appuntamento “Gran Bollito Misto alla Piemontese di Carmagnola” a cura della Confraternita del Gran Bollito Misto alla Piemontese e dei Macellai della Garavella, una cena tematica dedicata interamente al piatto più rinomato della tradizione locale accompagnato da succulenti antipasti e dessert della Pasticceria Molineris (Prenotazione obbligatoria al numero 348.0147866 entro il 29 agosto e costo di €. 30,00).

Domenica 2 settembre viene proposta la “Giornata Ligure” con appuntamento sia a pranzo che a cena, alle ore 12 e alle ore 20, per gustare pasta al sugo di cozze, acciughe fritte e un bicchiere di vino (prenotazione obbligatoria alla seguente e-mail: pofranco@libero.it entro il 30 agosto – costo € 15,00).

Lunedì 3 settembre ci sarà la “Cena in Osteria” dalle ore 20 con l’Osteria Pepe Fresco che si trasferirà con il suo staff al Salone Antichi Bastioni proponendo alcuni dei suoi migliori piatti (Prenotazione obbligatoria ai numeri: 348.9249585 – 011.9710199 – €. 22,00)

Martedì 4 settembre alle ore 20 si prosegue con l’iniziativa “Peperone & Co – A cena dagli Jr. Chef” che vedrà cimentarsi ai fornelli gli allievi più promettenti del Centro di formazione professionale Sede Operativa Centro Torino Valdocco CNOS-FAP Regione Piemonte. Il menù sarà costituito da tonnato a bassa temperatura, falda di peperoni con salsa all’acciuga, trofie al pomodoro agliato con ricotta salata e basilico, risotto al parmigiano, stracotto con champignon e panna cotta all’amarena (Prenotazione obbligatoria al numero 349.3688603 entro il 1 settembre – Costo €. 20,00).

Mercoledì 5 settembre alle ore 20 arriva l’ora della “Bagna Caoda”, la più nota specialità gastronomica della cucina piemontese verrà proposta dalla Pro Loco di Faule insieme a verdure, affettati misti, formaggi misti e dolce (Prenotazione obbligatoria al numero 3480745737 entro il 2 settembre – Costo €. 22,00).

fiera del peperone

Giovedì 6 settembre alle ore 20 si rinnova l’appuntamento con “Bank Cooking”, una cena benefica a favore di Forma ONLUS – Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino con la Direzione della Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, realizzata con la collaborazione degli studentidel Centro di Formazione professionale Sede Operativa Centro Torino Valdocco CNOS-FAP Regione Piemonte.

Il ricco menù sarà composto da quadrato di Carmagnola con salsa rustica su cialda di pane, crespella di canapa con stracciatella e bacon in crema di piselli, fagottino di girello ripieno, cotto a bassa temperatura con zabaione di caprino, rotolo di branzino mediterraneo con julienne di verdure stagionali in vellutata di fave e pane sabbiato, gnocchi al basilico con melanzane viola e pomodorini confit, langaroli alle tre carni con seirass al sugo di arrosto, filetto di manzo ai funghi porcini con bacche di ginepro e patate al forno e tronchetto sacher (Prenotazione obbligatoria al numero 011.9730062 oppure 3456195110 entro il 3 settembre – Costo €. 40,00).

Venerdì 7 settembre dalle ore 20 ci sarà un’altra cena speciale con “La scuola di cucina sociale delle Cooperativa Meeting Service di Torino”, con ricavato che andrà a favore della stessa cooperativa, da anni impegnata con successo nell’inserimento e nel recupero di soggetti svantaggiati attraverso attività di ristorazione e catering.
Anche qui un ricco menù composto da battuta di fassone di Razza Piemontese con noci caramellate al miele di acacia e timo con cialda di Grana Padano, cheesecake al peperone rosso di Carmagnola con polvere di piselli e crema di basilico, bruschetta di focaccia alla canapa con crema di caprino, nergi e confit di pomodoro, risotto con fonduta di Castelmagno Dop, coulis agro di mirtilli e Nergi canditi, stracotto di manzo piemontese con salsa di nocciola Piemonte Igp e polenta arrostita, crostatina scomposta di frolla alla canapa con lamponi e Nergi profumati alla menta di Pancalieri, Vini Doc, Docg e passito di Erbaluce di Caluso Docg della Vignaioli Piemontesi.

I prodotti vengono offerti da Confcooperative Piemonte con Assopiemonte DOP & IGP, Asprocarne Piemonte, Ortofruit Italia con Nergi, Gruppo Capac, Cooperativa Piemonte Miele, Cooperativa Erbe aromatiche di Pancalieri e Vignaioli Piemontesi, Assocanapa e Life Italia (Prenotazione obbligatoria al numero 338.6250269 entro il 4 settembre – Costo €. 22,00).

Sabato 8 settembre alle ore 20 ci sarà un altro appuntamento di “Peperone & Co – A cena dagli Jr. Chef” questa colta con un menù composto da polpo in insalata con scaglie di grana e rucola in crema parmantier, pane sabbato all’acciuga e aglio rosso, fagottini di fassona con citronette, Mohjto di gamberi e spinaci alla soia, risotto al nero di seppia con tartare di gamberi, baccalà al forno con crema allo zenzero e panna cotta alla nocciola e caramello (Prenotazione obbligatoria al numero 338.6250269 entro il 5 settembre – Costo €. 20,00 p.p.).

Domenica 9 settembre alle ore 20 si chiude con un’altra “Cena Ligure”, questa volta con torta verde, frittatina di trombette, insalatina di panissa, lasagne al pesto con patate e fagiolini, fritto misto della Val Merula con frittelle di Baccalà, frittelle di Salvia e anelli di cipolla di Andora accompagnato da “Cundiun” e pesche con pigato e biscotto alla Lavanda (Prenotazione obbligatoria al numero 3343040338 entro il 6 settembre – costo €. 25,00)

fiera del peperone

 

LE ALTRE PROPOSTE DELLA FIERA CON TANTI SPETTACOLI

Le proposte della Fiera del Peperone sono sempre tantissime e, in una immensa area espositiva di circa 18.000 mq, i visitatori troveranno concerti con ospiti principali LUCA BARBAROSSA e PLATINETTE, cabaret tutte le sere con gli artisti del Cab41, teatro, eventi in mapping 3D ed altri spettacoli, la grande Piazza dei Sapori ed altre aree enogastronomiche, la rassegna commerciale con 250 espositori, contest per decine di food-blogger italiani e stranieri, la tradizionale Festa di Re Peperone e la Bela Povronera con sfilata di centinaia di personaggi in costumi d’epoca e ancora il raduno di auto storiche, area bimbi con attività e spettacoli, cene e degustazioni a tema nel Salone Antichi Bastioni, spazio ed eventi dedicati alla canapa, iniziative solidali e di alta sostenibilità, punti pet-service per cani e gatti, mostre, convegni, esibizioni sportive.

Un importante evento collaterale di questa edizione è “Il Foro Festival” che allestisce una nuova grande area spettacoli nella quale vengono proposti un evento per i giovanissimi con la Silent Disco il 2 settembre il concerto di ERMAL META il 3 settembre. Il Foro Festival viene organizzato da Comune, Pro Loco e Consulta Giovanile di Carmagnola ed il concerto di Ermal Meta è a pagamento con biglietti acquistabili su ticketone.it 

Da otto anni la kermesse viene riconosciuta ufficialmente come Manifestazione Fieristica di Livello Nazionale e nelle ultime edizioni ha registrato un crescente successo con oltre 250.000 visitatori ogni anno e una grande e crescente ricaduta economica sul territorio, stimata in oltre 10 milioni di euro nel 2017 da una qualificata ricerca universitaria. È anche una delle più grandi manifestazioni urbane in Italia, con vie e piazze che vengono trasformate nell’aspetto e nel nome e con una attenta ricerca sulla qualità e sul legame coi territori che permette di proporre le migliori eccellenze nazionali ed accontentare tutti i gusti.

 

Tutti gli eventi sono gratuiti tranne le cene a tema nel Salone Antichi Bastioni e gli eventi del ”Il Foro Festival”.

Per altre info: www.fieradelpeperone.it