Bevagna: sospesi tra bellezze medievali e specialità locali

Bevagna: sospesi tra bellezze medievali e specialità locali

Bevagna, città della Valle Umbra della provincia di Perugia, sorge a 225 metri s.l.m. Decentrata rispetto all’odierna Flaminia, offre al visitatore la ricchezza delle testimonianze storiche, la presenza di una splendida piazza, la genuinità dei vini e dei cibi, la bellezza dell’ambiente e un’apprezzata produzione artigianale. Numerosi resti attestano la presenza umana fin dall’età del ferro.

Il Municipio romano (90 a.C.), ascritto alla tribù Aemilia, è al centro della grande viabilità impostata dai romani con la via Flaminia. 

La Storia ha lasciato anche un’importante impronta sull’aspetto urbanistico, tuttora intatto: la città è circondata infatti da mura medievali scandite da torri quadrate, poligonali e cilindriche, che ricalcano in gran parte il tracciato delle mura romane.

Cinque sono invece le porte d’accesso: Porta Cannara (o perugina), Porta Foligno, Porta Todi, Porta Molini e Porta Sant’Agostino.

Leggi GRATUITAMENTE l’articolo completo: “Bevagna: sospesi tra bellezze medievali e specialità locali”

Clicca qua per sfogliare L’ARCHIVIO di Turismo all’Aria Aperta