La 38^ Mostra nazionale del tartufo bianco di Città di Castello

La 38^ Mostra nazionale del tartufo bianco di Città di Castello

Si apre domani a Città di Castello, la 38^ Mostra nazionale del tartufo bianco che fino al 1 novembre animerà il centro storico della cittadina umbra con mercati agroalimentari, showcooking, laboratori, saloni, degustazioni gratuite e numerosi eventi per celebrare a tutto tondo il prelibato tuber magnatum pico. Sarà una sei giorni dedicata alle eccellenze del territorio e, in particolare, alla trifola, che nel corso della mostra verrà proposta in tutte le sue pezzature e per ogni tasca e dieta. In versione vegetariana o carnivora, abbinato a ingredienti delle tradizioni orientali, in menu tipici regionali oppure al dessert, sarà infatti possibile scoprire e assaggiare questo raro e pregiato tartufo bianco nelle sue numerose declinazioni in cucina, grazie alle diverse iniziative in programma. Si va dallo spettacolo in cucina con Giorgione del Gambero Rosso a ‘I Piatti della tradizione’, con le ricette tipiche elaborate dalle società rionali Madonna del Latte, Riosecco e Monte Santa Maria Tiberina; dai laboratori Slow Food, con i suoi presidi e menù gratuiti nel fine settimana, ai ‘Percorsi Sensoriali del Tartufo’, fino al laboratorio curato dal Consorzio di tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale, ‘Il Massimoin cucina’, che vedrà gli stessi visitatori cimentarsi dietro ai fornelli al fianco degli chef.
Cuore pulsante della manifestazione, i tre mercati: ‘Sapori di Tartufo’ (Piazza Matteotti), ‘Sapori d’Italia’ (Piazza Gabriotti) e ‘Sapori del Territorio’ (Loggiato Gildoni), che ospiteranno rispettivamente i commercianti del pregiato tubero, i prodotti agroalimentari della Penisola e le eccellenze umbre. Special guest di quest’anno, il Radicchio di Treviso IGP che sarà presente sotto il Loggiato Gildoni – assieme all’ Aceto Balsamico di Modena IGP del comune modenese di San Prospero – ma anche protagonista di gemellaggi culinari con il tartufo bianco e l’olio Dop di Città di Castello.
Spazio inoltre, dal 27 al 29 ottobre, al wine e all’oro verde d’Italia con la decima edizione dei due saloni del Vino, a cura di AIS Umbria Delegazione Città di Castello (Piazza Gabriotti – Palazzo del Comune) e dell’Olio, a cura della Confraternita dell’olivo e dell’olio dell’Alta Valle del Tevere con la partecipazione di Aicoo (Corso Vittorio Emanuele – Palazzo Lignani Marchesani). Contemporaneamente si terrà pure il Salone della Biodiversità, curato dall’Associazione Pro Bio (Piazza Matteotti – Palazzo Facchinetti).
Ad arricchire il calendario della manifestazione, infine, i diversi eventi collaterali, come la gara dei cani da tartufo promossa dall’Associazione Tartufai Alto Tevere Umbro (domenica 29 ottobre, ore 8.30 – Parco A. Langer) e la tavola rotonda intitolata “Il consumo consapevole della carne”, a cura di Federcarni (domenica 29 ottobre, ore 11.00 – Piazza Matteotti).
La Mostra è promossa da Comune di Città di Castello, Comunità Montana, Associazione Tartufai e dal Piano di Sviluppo Rurale dell’Umbria, con il supporto della Camera di Commercio di Perugia per la promozione dell’evento e con il patrocinio di Regione Umbria, Confartigianato, Confcommercio, Federcarni e Promocamera.
Info su www.iltartufobianco.it